Risparmia 3.000 Euro l’anno andando Off Grid

Pubblicato il 10/09/2017

RDL

Off Grid, per Uscire dallo Schema

Quale schema? Quello di far produrre più energia possibile agli utenti con i propri impianti, per poi rivendergli la materia/energia prodotta sotto forma di costi di gestione.

Si si, non avete le travèggole, è una bolletta vera.

Spese per la materia prima energia (A): € 18,43

Totale Fattura: € 77,24 !!!

 

Facciamo un passo indietro…

Un impianto fotovoltaico off grid (letteralmente, fuori rete), è un impianto con accumulo (batterie), che ti permette di consumare l’energia che produci, senza costi di gestione.

Si, ci sono anche le imposte, in questo caso € 9,51, ma tutto il resto?

COSTI DI GESTIONE!!! Carucci però…

È come se il benzinaio ci dicesse il prezzo della benzina senza tasse, più o meno 40 centesimi al litro, una cuccagna, fino alla cassa…

Di fatto quello che non viene sottolineato quando un gestore ci propone di installare un impianto fotovoltaico, sono i costi di gestione, che rimangono. Vanificando gli sforzi economici sostenuti.

È molto più conveniente far produrre l’energia a nostre spese di giorno, e rivendercela di sera.

Altro argomento spinoso, è la produzione in proprio di acqua calda sanitaria, con POMPA DI CALORE che elimina anche i costi di riscaldamento. Non la classica pompa di calore ad aria, ma una vera e propria caldaia per la produzione di acqua calda.

Un kW di energia elettrica, produce dai 3 ai 5 kW Termici, un litro di combustibile fossile produce all’incirca 1 kW Termico. Anche di questo però non si sente parlare, non voglio sostenere che ci siano interessi di parte con questo, e che le parti in causa non si pestino i piedi a vicenda, o meglio ancora che si tirino la zappa sui piedi visto che i soggetti economici cambiano sigle ma non proprietà.                                                                                                                                                                                                                     La Pompa di Calore

 

La domanda, anzi le domande sono d’obbligo a questo punto.

Perché non produciamo noi energia elettrica? perché non la accumuliamo e autoconsumiamo? e ancora, perché non la utilizziamo anche per scaldarci inquinando meno?

Mi vergogno a dirlo ma… “ai posteri l’ardua sentenza”. Cosa penseranno di noi…

Chiedi un preventivo

Seguici su Facebook

 

0 Comments