Rinnovabili: quanto costa un Impianto Fotovoltaico?

Il costo di un impianto fotovoltaico può variare, anche di molto, a parità di taglia. Guardando qua e la su internet non è mai troppo chiaro il prezzo a kWp (KiloWatt Picco, è l’unità di misura dei pannelli fotovoltaici).

Un po’ come un autovettura, prestazioni e materiali fanno la differenza a parità di cilindrata.
Googlando quà la si scopre che i fattori da considerare sono molteplici, anche spazio disponibile, posizione e superficie di posizionamento, possono influire sul prezzo finale. Probabilmente è per questo che non troviamo mai dei prezzi tondi, anche perché conoscere il prezzo di un pannello fotovoltaico è relativamente facile, ma sarà adatto alle mie esigenze? o monto il primo che capita? Determinare il costo esatto di un impianto fotovoltaico “chiavi in mano” quindi, non è facile nemmeno per un installatore. Bisogna tener conto del tipo di pannello più adatto alle mie esigenze, se serve un ottimizzatore, quale inverter posso utilizzare in base alla potenza e la produzione, e naturalmente se l’installazione comporta problematiche o meno relative alla superficie di installazione.

Si possono avere prezzi medi per impianti fotovoltaici da 3 kWp o 6 kWp, ma la potenza e la qualità, fanno la differenza di produzione dei pannelli solari, che col tempo si traduce in più o meno soldi guadagnati. Quindi il periodo di ammortamento dei costi e la produzione di energia nel tempo cambiano.

FACCIAMO CHIAREZZA PERO’

Ci sono pannelli monocristallini e pannelli policristallini, hanno diversa efficienza e diversa produzione.
Ci sono pannelli con efficienza del 98/100%  garantiti 25 anni, e pannelli che producono inizialmente il 96%, perdendo l’1% di  efficienza l’anno. Il che  si traduce in perdita di produzione quindi di soldi.

 

Per Inverter ed Ottimizzatori il discorso non cambia. Quindi quando acquistiamo un impianto fotovoltaico dobbiamo fare una scelta: risparmio sui materiali e perdo nel tempo? o scelgo materiali migliori guadagnando nel tempo?Naturalmente poi, ognuno deve fare i conti con le proprie possibilità.

La produzione cambia anche in base all’inverter

 IN DEFINITIVA

Diciamo che, come linea guida, l’antico adagio “chi più spende più guadagna” è sempre valido, ma potrebbe sembrare di parte..

Non per essere generici quindi, possiamo dire che i costi per kWp possono andare dai 1.000 € ai 3.000 €.
Molto dipende da quanto già spendiamo, dal budget che abbiamo, quali costi vogliamo eliminare o semplicemente ridurre.

ATTENZIONE: Un impianto fotovoltaico senza accumulo, riduce la bolletta al massimo del 50%, un impianto fotovoltaico con accumulo la riduce dell’80-90%, in base a quanto autoconsumo. In entrambi i casi, NON ELIMINO la bolletta!

Leggi anche – Fotovoltaico: il 60% dei contratti è una truffa

 Un futuro 100% Rinnovabile è possibile!

Seguici su Facebook

EMISSIONIZERO – Risparmio Energetico, Pannelli Solari, Impianti fotovoltaici, Caldaie Elettriche, Pompe di Calore, Efficientamento, Energie Rinnovabili,  Detrazioni fiscali 2018

HOME PAGE