Fotovoltaico: con i Sistemi di Accumulo è Meglio

Si prospetta un altro anno molto interessante per il fotovoltaico residenziale, grazie ad una serie di vantaggi che rendono sempre più conveniente l’ investimento.

Un impianto fotovoltaico senza accumulo non elimina le bollette, le riduce di 5/10 euro al mese. La buona notizia è che i sistemi di accumulo costano sempre meno. Quella che prima era una spesa che raddoppiava il costo di impianto, oggi è diventato un costo sostenibile, che ci permette di ammortizzare le spese sostenute in un tempo ragionevole.

Fotovoltaico: con i Sistemi di Accumulo è Meglio
I vantaggi dei sistemi di accumulo

costi dell’investimento si sono notevolmente ridotti, un impianto fotovoltaico con accumulo costa meno della metà rispetto a qualche anno fa e le tecnologie, sempre più evolute, producono molto di più.

In oltre negli ultimi dieci anni i costi di gestione dell’energia (costi di trasporto) sono aumentati del 50% circa, sono destinati a salire ulteriormente, a discapito del fatto che l’energia  elettrica (materia Energia), costa sempre meno.

Autoconsumo e sistemi di accumulo

Il binomio ideale per la massima resa dell’impianto. “Più consumo più guadagno” praticamente autoconsumo. Riuscendo ad evitare lo scambio sul posto, riduco notevolmente i costi di gestione e di trasporto, quindi riduco realmente le bollette anche del 90%

I nuovi impianti assicurano una durata e una resa di gran lunga superiori rispetto alla media (con un rendimento energetico che può raggiungere il 94,6% dopo 10 anni e l’86,4% dopo 25 anni), con un impegno sulla manutenzione comunque minimo.

Detrazioni fiscali: gli impianti solari realizzati sul tetto dell’abitazione, così come qualsiasi altra ristrutturazione edilizia, beneficiano delle detrazioni fiscali al 50%. Di fatto si dimezza il costo dell’investimento perchè si ottiene il rimborso della metà in 10 rate annuali di pari importo.

Leggi anche – Bonus Fiscali 2018, Ecco le novità

Attualmente gli impianti fotovoltaici residenziali più diffusi sono quelli costruiti seguendo la logica dello scambio sul posto: si immette in rete l’energia prodotta non immediatamente consumata per prelevarla in un altro momento della giornata, ad esempio la sera, quando tutti i membri della famiglia sono in casa e vi è un maggior fabbisogno energetico. Tendenza in netto cambiamento dal momento che le bollette si abbassavano di un niente..

Cosa sono i sistemi di accumulo

Un sistema di accumulo per il fotovoltaico fondamentalmente è un insieme di batterie in grado di stoccare temporaneamente l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici e non immediatamente consumata. Stoccando l’energia di giorno, quando l’impianto produce, la si rende disponibile per la sera e per la notte, quando l’impianto non produce e si hanno i maggiori consumi elettrici e domestici. Il sistema di accumulo permette di ridurre i prelievi di rete e tutti i costi accessori ad essi connessi.

Ad oggi abbiamo ancora le detrazioni fiscali del 50%, prorogate fino al 31/12/2018, che garantiscono un buono e rapido rientro economico dell’investimento fotovoltaico (domestico), e sono applicabili anche all’acquisto dei sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici di nuova installazione ma anche esistenti.