Fotovoltaico con accumulo

Fotovoltaico con accumulo

È possibile Alimentare la propria abitazione utilizzando solo energia pulita e diventare autosufficienti?

È possibile ed anche conveniente dal punto di vista economico grazie all’opportunità di accumulare l’energia prodotta col proprio impianto fotovoltaico per utilizzarla quando il sole non c’è.

Il fotovoltaico con accumulo (detto anche storage per fotovoltaico) è una vera e propria novità nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili. Anche se in realtà gli accumulatori esistono da tempo, finora il loro costo non li aveva resi alla portata di tutti.

Essi permettono di superare il più grande limite del fotovoltaico, ossia l’intermittenza. In altre parole, la disponibilità di luce solare non è costante né sempre uguale. A volte è del tutto assente come nelle ore notturne. Come fare dunque quando manca?

In quel momento entrano in gioco gli accumulatori per fotovoltaico, vere e proprie batterie che immagazzinano l’energia elettrica prodotta in eccesso durante le ore diurne o quando c’è una grande disponibilità di irradiazione solare tenendola a disposizione per i momenti in cui occorre.

In questo modo, sole o no, c’è sempre energia pulita “pronta all’uso” grazie agli accumulatori. C’è anche un altro vantaggio. L’eccesso di produzione non viene versato in rete perché immagazzinato dalle batterie e sfruttato in quegli orari in cui non c’è produzione.

Dal punto di vista economico, un impianto fotovoltaico dotato di batteria permette di azzerare del tutto la componente energia della bolletta con un notevole risparmio, che dipende dalle abitudini di consumo dell’utenza. Ad esempio, una famiglia con un consumo annuo di 3500 kWh e un autoconsumo del

75% può risparmiare circa 750 euro all’anno, al prezzo attuale dell’energia elettrica. Con un accumulatore, inoltre, non si dovrà più temere l’aumento del prezzo dell’energia elettrica.

È possibile riscaldare la propria abitazione utilizzando solo energia pulita.

Oggi si! Ed è il top.

Se al mio impianto fotovoltaico con accumulo, abbino una caldaia elettrica PDC, ottengo la massima resa, ed elimino anche i costi di riscaldamento.

Le moderne caldaie elettriche PDC possono riscaldare la mia casa con la sola energia autoprodotta, per non parlare dell’impatto sull’ambiente. Sappiamo di fatto che lo smog che avvolge le nostre città, è dovuto per il 70% agli impianti di riscaldamento.

Roba da minima spesa, massima resa!

Quanto costa oggi un impianto fotovoltaico con accumulo?

Oltre al costo d’installazione, bisogna considerare anche quello della batteria. Oggi ne esistono svariate tipologie. Ecco i prezzi indicativi delle principali batterie del fotovoltaico con accumulo presenti sul mercato.

Al Piombo – Acido    2500 – 4000 €

Al Nichel Cadmio      3000 – 5000 €

Al Nichel (Metallo – idruro)  3000 – 5000 €

Agli ioni di Litio        4000 – 6000 €

Una soluzione ottimale anche per chi trascorre gran parte della giornata fuori casa e utilizza l’energia elettrica soprattutto nelle ore serali. In questo caso, la realizzazione di un impianto fotovoltaico con accumulo permetterebbe di coprire fino al 90% del fabbisogno di energia con elettricità auto-prodotta.

è possibile

 

EMISSIONIZERO promuove l’uso del Fotovoltaico, delle pompe di calore e delle auto elettriche al fine di ridurre le emissioni di Co2 e polveri sottili – Chiedi un preventivo
Seguici su Facebook