FAR PAGARE AGLI UTENTI LA BOLLETTA DEI MOROSI È ANTICOSTITUZIONALE

25 Febbraio 2018, Raffaele De Luca

Il provvedimento 50/2018 per il prelievo forzato dalle bollette degli utenti diligenti, può essere ignorato e aggirato.

Il provvedimento 50/2018 per l’autorità dell’energia prevede il prelievo forzato degli importi non pagati da utenti poco diligenti, a carico degli utenti diligenti che hanno pagato la loro bolletta. è incostituzionale, ed una chiara violazione degli articoli 3, 24 , 41, 42, 43, della Costituzione Italiana

L’obbligo del recupero delle bollette non pagate spetta soltanto all’erogatore dell’energia e ai suoi gestori.

La legge nel tempo, anziché riservare o trasferire le imprese che operano nel settore delle fonti di energia per la produzione e la distribuzione, allo Stato a enti pubblici o a “comunità di lavoratori e utenti”, come espressamente prevede l’articolo 43 della Costituzione Italiana, ha preferito ricorrere alle  privatizzazioni che sono state svolte da enti incapaci.

Se questi enti non sono stati idonei a farsi pagare le bollette devono rispondere con i propri patrimoni. La Costituzione ha tenuto fuori dalla questione gli utenti!

Un gruppo di giuristi sta studiando come reagire sul piano giudiziario contro l’incredibile provvedimento (50/2018) per l’Autorità per l’Energia che scarica sui consumatori, che hanno pagato le proprie bollette, una rilevante quota delle bollette non pagate dai soggetti morosi. E costituzione alla mano renderanno il provvedimento non applicabile. Nel frattempo gli utenti avranno già pagato però, e recuperare il maltolto sarà un impresa.

COSA POSSO FARE

se paghiamo la bolletta tramite bollettino postale possiamo decurtare dal pagamento i 35 euro previsti. E continuare a decurtarli finché un tribunale amministrativo (T.A.R.) non emetterà una sentenza definitiva, ed è solo questione di tempo.
A quel punto se si avrà pagato sarà molto difficile riottenere il maltolto.

E SE HO IL R.I.D. ?

Se il pagamento avviene tramite rimessa diretta bancaria, sarà sufficiente sospenderla e passare al pagamento tramite bollettino postale fino a quando la questione sarà chiarita.

In entrambi i casi si potranno ricevere solleciti inconsistenti da parte degli enti incompetenti, che sarà sufficiente ignorare.

Condividere questa informazione è fondamentale però, per impedire ai soliti soggetti di agire al di sopra della legge e della giustizia.

 

Un futuro 100% Rinnovabile è possibile!

HOME PAGE 

Seguici su Facebook

EMISSIONIZERO Impianti Fotovoltaici Monza
“Pannelli solari fotovoltaici – Emissionizero azienda in provincia di Monza specializzata nella installazione di pannelli solari e impianti fotovoltaici, impianti termodinamici e consulenti per l’energia rinnovabile.”